farisei

sciacallo

E’ molto amara questa poesia della Szymborska.

E’ il mio commento, forse troppo stravagante e poco “animalista” al tema dell’ultimo gruppo d’ascolto: Puro e impuro” pubblicato il 27/11.

E’ una metafora dell‘ipocrisia cui abbiamo fatto riferimento parlando di rispetto pedissequo delle norme lontano dall’affidamento totale a Cristo.

Gli animali siano riabilitati: sotto la lente della poetessa sono gli umani, capaci, a volte di essere più “veri” degli originali.

 

La poiana non ha nulla da rimproverarsi.

Gli scrupoli son estranei alla pantera nera.

I piranha non dubitano della bontà delle proprie azioni.

Il serpente a sonagli si accetta senza riserve.

Uno sciacallo autocritico non esiste.

La locusta, l’alligatore, la trichina e il tafano

vivono come vivono e ne sono contenti.

Il cuore dell’orca pesa cento chili ,

ma sotto un certo aspetto è leggero.

Non c’è nulla di più animale della coscienza pulita

sul terzo pianeta del sistema solare.

 

Un pensiero su “farisei

  1. “Il cuore dell’orca pesa cento chili, ma sotto un certo aspetto è leggero.”
    Mi viene in mente una frase che mi disse un mio padre spirituale:
    “Gli angeli volano perchè sanno prendersi alla leggera.”
    Io mi so prendere alla leggera?
    Quali ancore mi zavorrano a terra?

    Grazie Maurizio!

    Gabriele

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...