Più grande è la lotta, più è glorioso il trionfo

diamanti

Il gestore del Betania’s va raccontando che è dal carbone, che un cataclisma ha messo sotto pressione per millenni, che si sono formati i diamanti. Secondo me era un po’ alticcio…

In questo altro cortometraggio anche il Signor Mendez sostiene: “Non hai idea della bellezza che può nascere dalle ceneri“. Il Gestore del circo non beve.

Mi sa, pensandoci bene, che nemmeno il gestore del Betania’s sia mai stato brillo.

Qui, attenzione, si parla del Regno di Dio:

Il Circo della farfalla.

Mendez ha ricordato a Will, ma anche a tutti noi: “Tu sei magnifico!” 

Sì, perchè, come sostiene Dietrich Bonhoeffer:

“Dio non si vergogna della bassezza dell’uomo, vi entra dentro, scegliendo ogni creatura umana come strumento e compie meraviglie lì dove uno meno se lo aspetta”

butterfly

Tra gli attori Eduardo Veràstegui, già protagonista di “Bella”, un inno alla vita e, nel 2012, addirittura, in “Cristiada”.

Poi il gigante: Nick Vujicic. Descrizione? Un redento.

5 pensieri su “Più grande è la lotta, più è glorioso il trionfo

  1. Due chiarimenti veloci da parte del gestore del Betania’s.
    1) La cosa che mi affascina del concetto “solo la pressione genera diamanti” è che il carbone (materiale da due lire, fragile e sporco) non sa di essere un diamante. Quando lo scopre? Non durante la trasformazione (quando è sotto pressione fortissima e la sua stessa essenza viene sconvolta, quando la tragedia penetra nel suo tessuto più intimo, quando i suoi atomi vengono letteralmente divelti dalla propria posizione), ma alla fine del processo. Quando si volge indietro. E si scopre nobile, prezioso, durissimo.

    2) Il gestore non è alticcio ogni tanto. E’ sempre alticcio!

    Mi piace

  2. In questi giorni mi sta torturando il concetto “solo la pressione genera diamante” … nulla da eccepire, ma una domanda: “una pressione veramente eccessiva non rischierebbe di frantumare il carbone in mille pezzettini inutilizzabili?”
    E allora addio al carbone e addio al diamante!

    Mi piace

    • Sono NESSUNO per rispondere, ho solo la responsabilità della pubblicazione del post. Peraltro ispirato da altri.
      Mi viene solo da condividere: – non so che effetto potrebbe innescare una pressione “eccessiva” sul carbone. Ma credo tu non ti preoccupi, proprio, del carbone…
      A me una pressione “eccessiva” farebbe “eccessivamente” male!
      A quel punto, anzi, prima, perdona il gioco di parole, “CONDIVIDEREI“.
      Non abbiamo a disposizione l’amicizia del Signore con la faccia, magari modesta, dei nostri amici?
      Grazie per essere passata, come dice la nostra Lucetta!
      Maurizio
      https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/236x/39/f0/88/39f0885e75930ce4ea69f5fff01fbc40.jpg

      Piace a 1 persona

  3. “non stare a osservare se stessi ma lasciarsi traversare da un Altro, per rifletterne la gioia”

    Ecco se pensassi a queste parole tutte le volte che mi sento “una vecchia stanca di tutto tranne che di voler amare Gesù perché è molto facile amare LUI, non si può non amarlo, il dramma è amarlo negli altri”……forse mi sentirei meno triste ed abbattuta. Un saluto a chi passa per Betania’s bar.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...