Epifania del Signore: omelia

Andrea-Mantegna-Adoration-of-the-MagiEpifania. Manifestazione. Il mondo accoglie il Bambino.

Il Bambino è la notizia che raduna

come dentro a un immenso abbraccio i popoli diversi e le culture.

La stalla si riempie di colori e di musiche, di profumi e di costumi.

A Gerusalemme c’è una immobilità che si tocca con lo sguardo: Erode è fermo

i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo cercano informazioni ma non si spostano.

Esiste una umanità che non si vuole scomodare

una umanità piena di se stessa

un potere vigliacco ed egoista

che non si piegare e non vuole retrocedere.

Il Bambino non è una risorsa ma un pericolo e un rischio da eliminare.

Dall’altra parte avanza una umanità lontana

con i tratti somatici dell’Oriente

paesi sconosciuti / gente straniera

tre cammelli e tre personaggi Misteriosi …

sguardi fuggiaschi e minacciosi

chi sono? Cosa vogliono? Gente strana!

L’Epifania è la Festa di una luce che avanza e che danza

una luce che prende forma e forza nel mondo:

Cammineranno le genti alla tua luce

tutti si sono radunati, vengono a te. Vengono da lontano.

 

L’Epifania è la Festa di un movimento che non si ferma:

Alcuni Magi vennero da Oriente a Gerusalemme

… per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.

 

Il cammino dei tre Magi non passa inosservato

è una provocazione che interpella la coscienza

e impone risposte esigenti e impegnative

perché il Desiderio di Dio chiede un movimento

e chiede una presa di posizione

chiede una ricerca appassionata che parte da lontano

che parte dall’Oriente di tante nostre domande e incertezze

e arriva lentamente ma tenacemente alla sua destinazione:

Betlemme, terra di nessuno e terra dell’Altissimo

ultima delle città principali di Giuda

terra della mangiatoia che raccoglie il Mistero

atteso da secoli e annunciato dai Profeti.

Questa forse è la vera sfida: arrivare a Betlemme.

Arrivare dove la stella fissa lo sguardo del mondo.

Arrivare alla sorgente dell’acqua pura

alla bottega del pane che sostiene la vita

scrutare l’alba del giorno che non conosce sera

e trovare il calore e l’amore di una Luce che raccoglie la tua vita!

I Magi sono arrivati esattamente lì. Alla sorgente. Alla bottega!

Guidati e fidati da una stella cometa. Una Fede nascosta ma reale.

Fedeli a una Promessa scritta nei cuori e negli occhi.

Si sono mossi. Hanno viaggiato. Giorno e notte.

Uomini colti ma umili. Esperti di stelle e di cielo.

Ma, soprattutto, esperi di Fiducia.

Esperti di una strada sconosciuta

affidati a una luce Divina

uomini coraggiosi

scrutatori silenziosi del Mistero di Dio.

La Festa dell’Epifania indica a ciascuno di noi un cammino

che dobbiamo percorrere con sentimenti nuovi:

il cammino luminoso della Fede.

Il Natale che ritorna ogni giorno

nella vita e nella preghiera

e che diventa ogni domenica la forza stretta nel Pane.

I Magi sono uomini che non si tirano indietro davanti a Dio

e vanno a capire e a conoscere fino in fondo la sua Parola

uomini dalle mille risorse e uomini capaci di una efficace obbedienza.

Non basta essere uomini esperti di accoglienza, come ricordavo a Natale

ma dobbiamo anche diventare uomini esperti di Fiducia!

Quale fiducia oggi? In chi? In che cosa? Quali garanzie?

Non solo nella Fede. Anche nelle relazioni affettive.

Nelle comunità Cristiane. Nella società civile e nella politica.

Dobbiamo ripartire da Betlemme. Dallo sguardo del Bambino. Tutti in ginocchio.

Imparare nuovi sentieri coraggiosi e onesti di fiducia reciproca.

Dobbiamo impegnarci ciascuno nel suo piccolo a ricostruire

cammini di lealtà e di trasparenza

e insieme uniti nel segno di Betlemme

diventare promotori di una società più giusta e più solidale. Una società più capace di amare!

don Fabio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...