San Francesco di Sales. LA TUA CROCE

 

 

La Sapienza eterna di
Dio ha previsto fin dal
principio  la  croce che
Egli ti invia dal profon-
do  del Suo  cuore  come  un  dono  prezioso.      Prima  di   inviartela  Egli
l’ha contemplata con i Suoi occhi onniscenti, l’ha meditata col Suo divino
intelletto,l’ha esaminata al lume della Sua sapiente giustizia. E le ha dato
calore stringendola tra le Sue braccia amorose, l’ha soppesata con ambo
le  mani  se   mai   non   fosse
di un millimetro più grande
o di un milligrammo troppo
greve. Poi l’ha benedetta nel

Suo  nome   santissimo,  l’ha
cosparsa  col  balsamo  della
Sua   grazia  e  col   profumo
del  Suo  conforto.   Poi   ha
guardato   ancora   a  te,  al
 tuo   coraggio…    Perciò   la
croce   viene   a te  dal  cielo,
 come un  saluto del Signore,
come     un’elemosina      del
Suo misericordioso amore.

 

Franz_von_SalesSan Francesco di Sales per aiutare i poveri barava,

giocando a tressette con il suo vescovo.

Nonostante questo è Dottore della Chiesa.

Ecco la sua preghiera sulla Croce. E’ per tutti noi, 

per chi tenta di scorticarla dai muri

e di sfrattarla dalle pareti del proprio cuore.

Annunci

Un pensiero su “San Francesco di Sales. LA TUA CROCE

  1. “Piccoli passi possibili – Chiara Corbella Petrillo: la parola ai testimoni.”

    Uscito da poche settimane per le Edizioni Porziuncola, il libro ripercorre la vita di Chiara partendo dall’infanzia, passando attraverso il dolore legato alla morte di due figli “nati al cielo” dopo aver vissuto solo pochi minuti e attraverso l’esperienza della malattia e culminando nel giorno della morte. Una morte che, tuttavia, non scrive la parola “Fine” ma anzi apre a dei frutti immensi e inimmaginabili perché “amore genera amore”, secondo una moltiplicazione che sfugge ai calcoli razionali.
    Enrico, il primo e unico fidanzato di Chiara, divenuto poi suo marito e padre dei suoi tre figli, dà un’interpretazione commovente e limpidissima dell’esperienza – un intreccio di gioia e sofferenza – che ha avuto per protagonista sua moglie: “Il Tau è l’ultima lettera dell’alfabeto ebraico. […] Il Tau è l’ultima lettera, la croce è il fine di ogni cosa. La croce è il fine, non ‘la fine’ di ogni cosa. È quella cosa che dà sapore a ogni altra cosa. Pensa alla tua vita senza la morte: ti perderesti in un attimo! La vita ha sapore perché c’è la morte, la vita ha sapore perché c’è la croce” (p. 24).

    Alcuni di noi portano questa Storia nel cuore.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...