San Paolo. L’oggetto dei nostri pensieri

valentina

Tutto quello che è vero, nobile, giusto,

puro, amabile, onorato,

quello che è virtù e merita lode,

tutto questo sia oggetto dei vostri pensieri.

(San Paolo Fil. 4, 8)

 

Caspita, sembrerebbe un’esortazione da niente: pensa positivo! Ma poi ti verrebbe da approfondire. Che cosa è vero, che cosa nobile, giusto, puro, amabile, onorato; che cosa rappresenta virtù e cosa merita lode? E ancora: cosa può comportare l’azione del pensare? Pensare sarebbe anche facile, si farebbe, mi pare, abbastanza in fretta. Mi sa però che pensare e basta non… basti.

Chissà cosa intende dire qui san Paolo. A me è particolarmente simpatico, so che anche lui era artigiano tessile; mi sembra, però, che questo tipo di affinità non mi abiliti ad azzardare un commento.

La bellezza potrebbe corrispondere mediamente all’elenco di quegli aggettivi. Ma non una bellezza qualsiasi.

Il versetto 9 apre uno spiraglio alla comprensione dei precedenti: “fate come me, troverete pace in Dio”:

Le cose che avete imparate, ricevute, udite da me e viste in me,  fatele, e il Dio della pace sarà con voi.

E’ un “filino” più chiaro: la Bellezza (vera, nobile, giusta, pura…) di chi è oggettivamente più maturo nella fede per la sua prossimità al Signore accompagna verso la pace in Dio.

D’accordo: artigiano tessile, grande simpatia umana… ma mi sono spinto ben oltre le mie possibilità! Sulla definizione di pace nel Signore mi arrendo e chiedo aiuto! (…perché, Barman, non mi sono limitato alla citazione!?)

 

 

 

Un pensiero su “San Paolo. L’oggetto dei nostri pensieri

  1. Grande Maurizio!
    Metto la freccia e ti supero (a destra, ovvio!).
    Dio ha fatto ogni cosa nel Creato, “e vide che era cosa buona!”
    Dio fece l’uomo a sua immagine, e vide che era cosa MOLTO BUONA!
    Paolo quindi ci esorta:
    1) a pensare. Mica scontato di questi tempi!
    2) a pensare proprio a tutto perchè in tutto si può scorgere la verità, la bontà, la bellezza di Dio.
    Due settimane fa, l’arcivescovo Di Mauro ci indicava come anche il male fosse funzionale al bene!

    W Paolo! W Maurizio! W i nostri fabbricanti di tende!

    Gabriele

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...