Ancora Paperoga. I miei dubbi

images

I miei dubbi li nutro talmente tanto 

che rischio di farli diventare obesi!

 

Ma anche Socrate “sapeva di non sapere”, per sant’Agostino il dubbio è espressione della verità: non si potrebbe dubitare se non esistesse la verità che al dubbio, appunto, si sottrae.

Dubbio è la ricerca di una certezza.

Meno positivo di questo tipo di dubbio è il suo sinonimo sospetto. Guardiamo al domani con il sospetto che possa essere peggiore dimenticando che è a Lui che chiediamo “il nostro pane quotidiano”. Continueremmo a chiederlo senza confidarci davvero?

O guardiamo a un gesto di amicizia col sospetto che si tratti di carità pelosa. O viviamo una difficoltà nel sospetto ci derivi dal malocchio o dalla “legge di Murphy”; piuttosto che tentare di sfruttarla come esercizio e prova di buona volontà rischiamo di assumere sguardo e atteggiamento tristi, cupi.

Ma di questo parleremo un’altra volta…

 

Un pensiero su “Ancora Paperoga. I miei dubbi

  1. Prima legge di Murphy: se qualcosa può andare male, stai pur certo che ci andrà.
    Corollario alla prima legge di Murphy: Murphy era un ottimista.

    Tornando seri (più o meno), il famosissimo “cogito ergo sum” è tradotto solitamente “penso quindi sono”.
    Nella famosa costruzione cartesiana di distruzione e ricostruzione del mondo, il fulcro è proprio quel “cogito” che significa in realtà “dubito”. Dubito di me che dubito. E quindi sono.

    Siamo quindi i nostri dubbi? Sì. No. Forse.

    Gabriele

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...