San Paolo. L’oggetto dei nostri pensieri

valentina

Tutto quello che è vero, nobile, giusto,

puro, amabile, onorato,

quello che è virtù e merita lode,

tutto questo sia oggetto dei vostri pensieri.

(San Paolo Fil. 4, 8)

 

Caspita, sembrerebbe un’esortazione da niente: pensa positivo! Ma poi ti verrebbe da approfondire. Che cosa è vero, che cosa nobile, giusto, puro, amabile, onorato; che cosa rappresenta virtù e cosa merita lode? E ancora: cosa può comportare l’azione del pensare? Pensare sarebbe anche facile, si farebbe, mi pare, abbastanza in fretta. Mi sa però che Continua a leggere

Ancora Marina Corradi. Male, rimorso, peccato

marinaUna volta il male non voleva essere visto. […] Forse perché il male – che gli uomini hanno sempre fatto, nei secoli, in maniera efferata e sanguinosa – era chiamato con suo nome: male. E non veniva naturale vantarsene, se non a pochi perversi, o criminali incalliti. Anzi, il ricordo di ciò che si era compiuto poteva anche tormentare le coscienze di persecutori e assassini […]. Si chiamava “rimorso”, parola oggi desueta e impresentabile, al pari di quell’altra, “peccato”.

(Marina Corradi)

Marina Corradi. Tutto in tutti

marina corradiNon esiste un solo granello di polvere in cui non sia presente Dio», è ciò che il Crocefisso dice a don Camillo, tentato dal pensare che gli ‘altri’, i comunisti, siano qualcosa di meno prezioso dei credenti. C’è l’eco, in quella battuta, del «Cristo tutto in tutti» di Paolo; ma come filtrato da una semplicità di antiche madri, di nonne contadine che spiegano Dio a un bambino.

(Marina Corradi)                              

 

A sud di Roma

Iraq_ISIS_Abu_Wahe_2941936bVi ricordate le romantiche “primavere arabe” di qualche tempo fa?

Ecco, facendosi largo sulle loro macerie le milizie dell’Isis (“Stato Islamico dell’Iraq e della Siria”) sono arrivate sino alle porte di Tripoli, espandendo verso ovest la caratteristica scia di terrore, devastazione, sopruso.

Bandiere nere issate a poche miglia nautiche dalle coste italiane. “Siamo a sud di Roma”, ammoniscono i messaggi spediti dal golfo della Sirte. Continua a leggere