Inno alla gioia. Etica ed estetica

Abbiamo appena annotato il richiamo cristiano del Cardinale Scola per ritrovare la speranza nei momenti di paura, da qualsiasi fatto sia provocata:

“gesti quotidiani di preghiera,gioia

di digiuno,

condivisione e solidarietà.

Per sconfiggere il male del terrorismo sanguinario vogliamo collaborare con chi – uomini delle religioni e di buona volontà – intende costruire la vera pace come autentica riconciliazione.”

Vorrei ridare evidenza al post della nostra Norma che il 10 marzo ha riportato l’intuizione di Peppino Impastato sulla Bellezza come strumento di riscossa dalla paura:

“Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore”.

Oggi, per la suggestione provocata da questo auspicio, vorrei proporre gli effetti prodigiosi di un’irruzione “rivoluzionaria” in una piazza spagnola:

Abbiamo ascoltato l’Inno alla Gioia: l’abbiamo visto rappresentato in una piazza, è stato offerto in modo originale, spontaneo, gioioso appunto, a donne, uomini, anziani e bambini. Sì, i bambini. Un test per valutare la bellezza può essere: lo proporrei ai miei bambini?

Abbiamo sentito e soprattutto visto l’effetto che ha sortito: gioia e unità attorno alla bellezza.

Abbiamo percepito un esempio di come, non so se possa essere sempre così, etica ed estetica procedano fianco a fianco.

Come sosteneva il povero Peppino Impastato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...