Porta in cielo tutte le anime

imageCondivido un pensiero che mi accompagna spesso, prendendo spunto dalla tragedia accaduta qualche giorno fa sulle montagne francesi e dalla notizia di ieri riguardo alla probabile causa: la volontà del copilota di uccidere se stesso e i 150 passeggeri del volo GermanWings.

Dopo aver pregato per i passeggeri scomparsi, mi sono chiesto come avrei pregato per colui che ormai viene definito dall’opinione pubblica come mostro.

E ho utilizzato questa preghiera, molto comune. Che sempre mi scandalizza e che per questo uso di frequente.

“Gesù mio,

perdona le nostre colpe,

preservaci dal fuoco dell’inferno.

Porta in cielo tutte le anime,

specialmente le più bisognose della tua misericordia.”

Percepite la “potenza” di questa preghiera? Ogni volta che la recito il cuore mi si accartoccia.

Sto chiedendo al Signore salvezza per tutti. TUTTI! Anzi, quello “specialmente” mette l’accento sulla richiesta di una predilezione maggiore per chi è più lontano. Concretizzo, forzando un poco: sto chiedendo attenzione, preferenza e salvezza per stupratori, assassini, rapitori, ladri, per i peggiori bastardi che hanno calcato questo suolo.

Lo sentite anche voi il brivido lungo la schiena?

Si tratta di poche parole. Senza se e senza ma. Che mettono tra parentesi ogni giudizio. Che mi costringono a guardare agli altri come Dio ci guarda: fratelli, figli suoi amati uno per uno. E come in ogni famiglia, si privilegia il più debole, il più (letteralmente) dis-graziato.

E’ per questo che amo il Cristianesimo e, come dice scherzando Paolo Curtaz, “prima o poi mi farò cristiano”. Per questa tensione divina che attraversa la storia, dirompente rispetto ad ogni morale, che carica su di sè l’uomo e lo conduce ad essere pienamente se stesso.

E poi, a metà tra il cinico e il fariseo, confesso tra me e me: se loro saranno salvati, perchè non dovrei esserlo io?

Gabriele Guzzetti

3 pensieri su “Porta in cielo tutte le anime

  1. “Senza se e senza ma”: un Amore che tutto perdona perché tutto ama.
    Ed è questo, Signore, che tu ogni giorno mi chiedi: di essere un cristiano per intero, di giocarmi completamente in questa avventura, che è la vita, senza risparmiare niente, senza mettere indugi.
    Insomma, SENZA SE E SENZA MA.

    "Mi piace"

  2. GRAZIE. DICO TUTTI I GIORNI QUESTA PREGHIERA, RECITANDO IL ROSARIO, MA LA DICO CON UNA TALE ABITUDINE E INDIFFERENZA……. NEANCHE QUASI PENSO ……
    GRAZIE PERCHE’ QUELLO CHE DICI MI AIUTA A CAPIRE DI PIU’ IL CONTINUO RICHIAMO DEL PAPA ALL’APERTURA E ALLA MISERICORDIA.
    CIAO
    GEMMA

    "Mi piace"

  3. (…) “Forse qualcuno troverà eccessivo o arbitrario questo parallelo. Ma l’immagine di un uomo solo, perso nei meandri della sua mente, che impedisce al vero pilota di rientrare nella cabina e – suicidandosi – porta a schiantarsi sulla roccia tutta un’umanità, fotografa in modo impressionante il Novecento europeo.
    Somiglia al secolo in cui si è preteso di espellere Dio dalla cabina della storia e l’uomo, solo, nel suo delirio di onnipotenza, nel suo superomismo che ha partorito tiranni sanguinari, ha prodotto l’inferno sulla terra. (…)
    L’uomo contemporaneo, credente o no, deve tutto al cristianesimo. Eppure lo disprezza e volendo escludere la fede, rischia di perdere la ragione. E di suicidarsi,” A. Socci

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...