Nostalgia per l’Infinito.

infinitoSe vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito.

Antoine de Saint-Exupéry

Ogni tanto mi smarrisco un poco, per fuggire allora gioco
mi ritrovo ad esser libero nell’aria
dissolto eppure ancora io cerco, puro, senza scoria
un segnale, l’inizio della storia
cerco un senso fondo e infinito
che mi sembra lì nascosto dietro a un dito:
quell’ amore sparso ovunque che non so
mai raccogliere in un pugno, quel che ho.

E quel che ho, siete voi
che temo di non amar come vorrei, e che so che io potrei.

La canzone dell’Infinito – frammenti – (Riccardo Cocciante)

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...