Il cantante folle

i miei americaniAbbiamo lasciato l’esperto della canzone del Betania’s che conversava su quanto sia importante saper cogliere la “ricchezza” che ci circonda, e come sia importante coltivarla, “raccogliendola” con Gesù seguendone i suoi valori, senza quindi rinchiudersi e disperderla.

E stasera al bar? è lanciatissimo! Quando poi si tratta del cantante che più gli da’ emozioni…. “ricordo ancora quando, poco più di trent’anni fa, sentii alla radio quella canzone per la prima volta: rimasi “folgorato”; non scherzo… sulla musica “sempreverde” di “The great pretender” Celentano cantava un brano “ricco”: “Il cantante folle”, tratta dall’album “i miei americani” del 1984.

Che la voce di Celentano lo emozioni è risaputo…ma ascoltatela, e capirete quanto vi invita a cogliere la ricchezza che già c’è e che vi circonda: “oh no, non sarai mai più triste, se hai labbra per bere allegria e scoprirai che c’è intorno a te un sorriso che puoi portar via; e se troverai un sorriso in più, ricordati che non ci sei solo tu”. E non c’è solo ricchezza da cogliere guardando “fuori” da sé stessi: ti invita anche a considerarti in prima persona, per vedere il bello che c’è in te (“oh no, non sarai mai più uomo, se non guardi dentro di te, e scoprirai che la vita è la canzone più bella che c’è”); così, guardando a sè ed agli altri, potrai cogliere “ricchezza”, raccogliendola “con” (“e scoprirai che la vita è la canzone più bella che c’è e c’è chi vuol cantarla con te”).

E proprio a proposito di quel “raccogliere con” (di coltivarla con gli altri e con Gesù a tuo fianco) cosa c’è di meglio di quel “ e se troverai una voce in più, ricordati che non ci sei solo tu.”;  diversamente, conseguirebbe l’inaridimento e la dispersione della ricchezza (“oh no, non sarai mai più uomo se non guardi dentro di te, e soffrirai finchè capirai che il cantante più folle che c’è è chi canta solo per sé”).

Ditemi voi se non è la versione in musica e poesia di quel “ Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me disperde” che Matteo riporta? Una ricetta in musica per spingerti a cogliere la ricchezza che già ci circonda ( “se hai gli occhi anche dentro di te…. se hai labbra per bere allegria …  e se troverai un sorriso / una voce in più ricordati che non ci sei solo tu…) per quanto non sempre sia comodo guardare ( “ e soffrirai finchè tu vedrai quanta gente da sola che c’è…  e soffrirai finchè capirai che il cantante più folle che c’è è chi canta solo per sé”) ma con la certezza che “scoprirai che la vita è la canzone più bella che c’è e c’è chi vuol cantarla con te”.

E scusate per qualche passaggio ripetuto: come vi dicevo, è una della canzoni preferite dell’esperto della canzone del Betania’s, e quando il gestore e i clienti lo vedono che lui canta così “convinto”, lo ascoltano volentieri…. con questa musica e questo testo, poi ! E pensate che al bar la canzone l’ascoltano cantata dall’esperto: vi assicuro che cantata da Celentano è tutta un’altra cosa!

Stefano Vanoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...