Schegge: domenica di Zaccheo. Don Fabio Coppini.

"Il Principe della Pace" di Akiane Kramarik - 2002
“Il Principe della Pace” di Akiane Kramarik – 2002

Zaccheo, l’esattore corrotto, potente: aveva a disposizione tutto. Noi cosa abbiamo in comune con Zaccheo? La questione non è ammettere:”Sono un po’ come Zaccheo”. Noi cosa abbiamo in comune con Gesù? Come guarda Lui Zaccheo? La domanda di Luca evangelista mentre scrive dopo la Resurrezione è questa: “Può un uomo ricco, corrotto, malfattore e politicamente potente salvarsi?” La risposta del Signore è sì. E’ importante domandare a Dio la grazia di avere lo stesso sguardo di Gesù:”Sono venuto a cercare ciò che era perduto”. Così nessuno è perso fino in fondo. Possiamo guardare anche Zaccheo, perché lui è disponibileE si è accorto che pur avendo tutto, ciò che possiede non gli basta. Un po’ come noi. Anche a me non basta mai niente: sono sempre costretto ad accontentarmi. E lo faccio! Ma dentro c’è sempre qualcosa che mi dice:”Pretendi di più, di più!” Il mio cuore è fatto per tutto. Ma tutto ha un nome: Dio.

Domandiamo anche la disponibilità di Zaccheo a cercare Tutto, senza paura. Contemporaneamente imploriamo il Signore di guardare tutto e tutti con il Suo sguardo.

Sia lodato Gesù Cristo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...