Pensando a santità ed educazione…

Grazie al blog amico en Permanence per l’ispirazione
Annunci

2 pensieri su “Pensando a santità ed educazione…

  1. Riceviamo dall’Esperto della canzone e volentieri pubblichiamo.
    Grazie!
    Oggi l’esperto della canzone del Betania’s è passato al bar; è entrato, ha guardato la foto appesa da Maurizio, ha letto “niente è così contagioso come l’esempio”… e si è complimentato per la scelta: “Grande foto! E’ proprio il simbolo dell’esempio!”.
    Vedi un bambino che fa quello che fa un adulto. Adulti ed un bambino che camminano: perché l’esempio non è “statico”… sono comportamenti e valori che continuano nel tempo, ed è per questo che sono credibili; e vedi la “non volontarietà”, l’inconsapevolezza di chi da’ l’esempio: chi e’ di esempio non si comporta “volontariamente”, quasi per mettersi in mostra e per farsi imitare, bensì perché crede in quello che fa.
    E siccome è l’esperto della canzone del Betania’s che sta parlando al bar, non può che continuare citando degli esempi musicali; e così racconta ai clienti quanto sta vedendo nel “Coretto Regina Pacis”, dove lui canta e dove ultimamente sono aumentate le presenze sia di giovani musicisti che di bambini coristi. Certo hanno contribuito la gioia e la passione che si colgono in chi da tempo fa parte del gruppo, l’attenzione che il maestro rivolge a tutti, ed è innegabile che i giovani e i bambini che già ne facevano parte siano stati una spinta in più: bellezza e valori vissuti con gioia ed impegno, e di inconsapevole esempio.
    E poi si emoziona raccontando un esempio eccezionale: “eccezionale” sia perché sarà un’esperienza unica (chissà che non si possa ripetere…), sia perché calza a pennello: una serata, quella di stasera, in quel di Villasanta, dove il coro alpino in cui anche l’esperto saltuariamente canta, il coro dei congedati della Brigata Alpina Tridentina, si esibirà con sei classi di terza media: “Sul cammino degli alpini”; e i veri protagonisti saranno proprio i ragazzi: partendo dalla scelta del titolo della serata, con tutta la passione che hanno dedicato per realizzare questo progetto che ha visto l’impegno di alpini, coristi alpini, professori di musica ed, appunto, loro con tanto entusiasmo: e così saranno loro stessi portatori, orgogliosi e forse “inconsapevoli” di esserlo, del messaggio dello spirito alpino, della coralità e della storia alpina, cantando insieme al coro durante la prima parte del concerto e partecipando attivamente alla narrazione della storia degli alpini.
    Certo, hanno avuto buoni maestri, i loro professori, e gli alpini: gente che crede nei valori e nell’impegno … ma che non lo fa “per mettersi in mostra”, e quindi credibile. Persone da seguire… come il bambino segue i due adulti nella bella foto che ha appeso Maurizio!

    Stefano Vanoli

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...