Melior de cinere surgo (rinasco dalle mie ceneri ancora più bella)

Il titolo riprende l’iscrizione del XVIII secolo posta sulla porta ferdinandea della città di Catania ed è occasione per parlare dell’importanza della sconfitta. Era mezzo secolo fa quando Jean Cocteau lo disse, ma insieme a lui anche Charles Peguy e Simone Weil.

Oggi poche altre cose, più della sconfitta, spaventano adolescenti e giovani. Un’insufficienza a scuola, la panchina imposta dall’allenatore, il mancato superamento del test d’ingresso alla facoltà universitaria a numero chiuso, il/la ragazzo/a che ti lascia, tutto concorre ad abbassare l’autostima e ad incrinare un’identità in costruzione. Il giudizio negativo sul possesso o meno di determinate competenze/conoscenze è vissuto come valutazione estesa all’intera persona. Ci si sente inadeguati, fuori posto.

La sconfitta non è più occasione per una crescita interiore.

Perché la sconfitta, da  ostacolo contingente, quasi necessario per ripartire con maggiore forza, è diventata un limite invalicabile?

È venuta meno la cultura della vittoria, senza la quale non può esserci una cultura della sconfitta. Oggi esiste solo il flusso celebrativo del successo, senza però il racconto dei modi/mezzi con cui è stato conseguito. L’importante è il podio, come ci si salga sopra non conta.

Adolescenti e giovani non ritrovano più, in altri ambiti formativi che non sia la scuola, un tipo di insegnamento che colleghi il successo all’etica. Famiglia e scuola sembrano concorre alla fine allo stesso effetto: ascrivere l’insuccesso alla responsabilità degli altri, ad una causa solo esterna. Dunque da temere e prevenire con ogni sforzo, fosse pure disonesto.

Dove possiamo trovare chi ridica che anche la sconfitta è un valore? Esistono luoghi dove questo è possibile?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...