Imparare a credere

Il teologo luterano Bonhoeffer ricordava, pochi mesi prima della sua impiccagione ad opera dei nazisti, un colloquio avuto in America con un pastore protestante francese.

Egli, il pastore francese, affermava che il desiderio suo più grande fosse di “essere santo”.

Bonhoeffer gli aveva risposto: “Io invece vorrei imparare a credere“.

Leggo in queste parole una possibile definizione del cristiano: egli è colui che impara a credere, giorno dopo giorno, fino al termine della sua vita.

La fede non è più qualcosa di ovvio e di scontato, anche se viviamo – qui in Italia – in un contesto in cui il popolo ancora, come ho sentito dire di recente dal direttore di Avvenire, ‘respira cristiano’ anche se non vive più ‘da cristiano’.

Annunci

5 pensieri su “Imparare a credere

  1. Proprio così. Ogni giorno lotto per ravvivare la mia fede. Se si presentano eventi o qualcosa che mi spinge verso il dubbio…..cerco di pensare ad altrettanti motivi che mi spingono a credere nell’Amore di Dio ed a ringraziarlo.
    Ciao Maurizio e buon cammino.

    Liked by 1 persona

  2. Mah… non so. La fede è riconoscere una Presenza più grande. Imparare a credere…forse imparare a riconoscere Cristo presente qui ed ora. Ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...