Distanza dalla morale

Vengo da un convegno sulla Corporate Governance, tema d’azienda che è tra le mie passioni. Governo d’impresa, letteralmente; concetto ampio, oggi in parte anche abusato.

Una sorpresa me la riserva il primo relatore invitato a parlare: è Umberto Ambrosoli, figlio del grande Ambrosoli.

Cita il grande Bauman, di recente scomparso, e il suo “Modernità e Olocausto”: se “stacchiamo” la dimensione tecnica/operativa da quella morale, rischiamo di fare come i nazisti che scrivevano i manuali sulla ‘perfetta distribuzione del carico’ di un locomotore destinato a portare ebrei nelle camere a gas.

Ecco perchè il Governo d’impresa è tema vivo! Grafici e schemi descrivono l’andamento del lavoro, nulla ci dicono della sua bontà.

La distanza che poniamo tra dimensione morale e dimensione operativa dice il nostro metro di giudizio.

Una buona Governance è quella che ha sempre presenti le finalità anche etico-morali dell’esistenza di un’impresa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...