Omelia di don Fabio Verga, Prima dopo la Dedicazione

Letture domenica 27/10/2019

Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo:
questa ultima parola del Vangelo
incide in modo significativo sulla nostra vita
e ci indica la realtà più sicura:
Io sono con voi!
Dio è con Noi,
da sempre e per sempre!
Da qui si parte e si ri-parte:
da una certezza assoluta!
Seriamente, domandiamoci:
Dio è la mia certezza?
Mi basta sapere che Lui c’è?

Senza questa certezza non si va da nessuna parte, si rimane fermi, bloccati, anonimi,
prigionieri della paura
diffidenti e –peggio ancora- indifferenti.

È Dio che smuove i passi e apre prospettive:
in questa direzione possiamo rileggere sulla nostra carne
l’imperativo di Gesù “Andate”
– che significa – prendere una strada
percorrere cammini di speranza!

Sì, andate perché Io sono con voi!
Cristo è la certezza, la strada,
la cartina geografica:
Lui sa dove orientare i tuoi passi. Dio sa! Fidati!

Solo così gli Undici – quel piccolo e spaurito gruppo di apostoli –
trovano la forza e il coraggio di allargare gli orizzonti del loro cuore
lungo le vie imprevedibili
e sconosciute del mondo:
… la chiesa – diceva il Papa alla catechesi –
non è una roccaforte,
ma una tenda capace
di allargare il suo spazio
e di dare accesso a tutti …

E adesso, eccoci qui, nel 2019,
ancora discepoli interpellati
da questo imperativo: Andate!
Si, dove? Perché? A fare cosa?
… fate discepoli tutti i popoli!

Ecco, a fare cosa: a fare discepoli tutti i popoli! Come?
La Chiesa annuncia bene solo se vive da discepola.
Non conquistando, obbligando, facendo proseliti,
ma testimoniando, mettendosi allo stesso livello,
discepoli coi discepoli, offrendo con amore
quell’amore che abbiamo ricevuto.
Questa è la missione! – così dice il Papa –

Domenica scorsa avevo concluso invocando l’entusiasmo della Fede!
Oggi aggiungo un verbo: affascinare!
Si, il modo primo dell’annuncio del Vangelo
è quello del contagio: affascinare, appunto!!
E la domanda qui è d’obbligo:
sei affascinato da Gesù?
Solo così potrai portare a Lui i tuoi fratelli:
se vedranno nei tuoi occhi
e sentiranno nelle parole
un amore che ti riempie la vita!
Questa è la carta vincente della Missione
e della testimonianza cristiana!
La vita, prima delle parole!!!

Siamo alla conclusione del mese Missionario straordinario.
Domandiamoci, con onestà:
che cosa è cambiato nel mio modo concreto di essere cristiano?
E’ cambiato il mio sguardo nei confronti degli altri?
Ho capito che la Missione è ovunque e che io
sono chiamato a vivere ogni giorno
la Gioia del Vangelo dentro alla realtà?

Un pensiero su “Omelia di don Fabio Verga, Prima dopo la Dedicazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...