Se crolla l’Humanae Vitae

Ho sperimentato, inerme e solo, lo stesso smarrimento proprio pochissimi giorni fa. E la Speranza pian piano verrebbe a mancare…

Ma grazie Costanza!

il blog di Costanza Miriano

di Costanza Miriano

Qualche giorno fa in una relazione alla Gregoriana don Maurizio Chiodi, membro della Pontificia Accademia per la Vita, ha sostenuto che ci sono situazioni in cui i coniugi avrebbero non solo il permesso, ma addirittura l’obbligo di fare uso della contraccezione. Ho ascoltato la relazione con attenzione, e davvero cercando di mettermi in ascolto serio, perché, sebbene tutti i tentativi di rileggere l’Humanae Vitae – di cui ogni giorno tocco i frutti con mano, mentre vedo la disperazione di chi non l’ha seguita – mi mettano sempre un po’ in allerta, io non sono nessuno di fronte a un professore di teologia morale. In più credo che i pastori siano quasi sempre più lucidi delle pecore.

View original post 1.129 altre parole

La Catechesi d’Avvento: registrazione audio.

amoris-laetitia

SE NON AMI…  Parole sull’Amoris Laetitia

 Vorremmo condividere con i nostri amici il frutto dell’Officina sull’Amoris Laetitia in registrazione audio. Con il sostegno paterno  di don Fabio Coppini e la regia del nostro Gabriele è diventata, seppur secondo noi modesta, proposta di riflessione d’Avvento, il 20 novembre scorso, per la Comunità Pastorale Crocefisso Risorto.  I canti sono a cura del Coretto Regina Pacis.

“Ora è tempo di gioia                                         non ve ne accorgete?                                       Ecco faccio una cosa nuova:                             nel deserto una strada aprirò.”

fonte: Radiorizzonti inBlu

Schegge. L’invidia.

Giotto "Allegoria dell'invidia" agli Scrovegni - 1306 -
Giotto “Allegoria dell’invidia” agli Scrovegni – 1306 –

Invidia. Nell’amore non c’è posto per il provare dispiacere a causa del bene dell’altro (cfr At7,9;17,5). L’invidia è una tristezza per il bene altrui che dimostra che non ci interessa la felicità degli altri, poiché siamo esclusivamente concentrati sul nostro benessere. Mentre l’amore ci fa uscire da noi stessi, l’invidia ci porta a centrarci sul nostro io. Il vero amore apprezza i successi degli altri, non li sente come una minaccia, e si libera del sapore amaro dell’invidia. Accetta il fatto che ognuno ha doni differenti e strade diverse nella vita. Dunque fa in modo di scoprire la propria strada per essere felice, lasciando che gli altri trovino la loro. In definitiva si tratta di adempiere quello che richiedevano gli ultimi due comandamenti della
Legge di Dio: «Non desidererai la casa…, la moglie del tuo prossimo, …. (Francesco, Amoris Laetitia, n.95-96)

Schegge: “Pazienza”.

il Signore ci salva«La prima espressione utilizzata è macrothymei. La traduzione non è semplicemente “che sopporta ogni cosa”. È quando la persona non si lascia guidare dagli impulsi e evita di aggredire. È una caratteristica del Dio dell’Alleanza che chiama ad imitarlo anche all’interno della vita familiare. La pazienza di Dio è esercizio di misericordia verso il peccatore e manifesta l’autentico potere.
Essere pazienti non significa lasciare che ci maltrattino continuamente, o tollerare aggressioni fisiche, o permettere che ci trattino come oggetti. Il problema si pone quando pretendiamo che le relazioni siano idilliache o che le persone siano perfette, o quando ci collochiamo al centro e aspettiamo unicamente che si faccia la nostra volontà. Allora tutto ci spazientisce, tutto ci porta a reagire con aggressività.»

(Francesco, Amoris Laetitia n.91-92)

Adesso per Umberto Veronesi “l’aborto è un male”.

Veronesi no abortoMa l’embrione non era solo un grumo di cellule?

La mattina seguente all’attacco del Consiglio europeo all’Italia sulla presunta difficoltà di accedere all’interruzione di gravidanza a causa dei troppi ginecologi obiettori di coscienza, Papa Francesco ha difeso la categoria con parole molto nette: «vediamo tutti i giorni che le potenze fanno leggi e una nazione che non segue queste leggi moderne, colte, o almeno che non vuole averle nella sua legislazione, viene accusata, viene perseguitata educatamente (è nel primo articolo recensito in “Cum grano salis” del 17/4). E’ la persecuzione che toglie all’uomo la libertà, anche della obiezione di coscienza! Questa è la persecuzione del mondo che Continua a leggere