Immacolata con Trilussa.

Quann’ero ragazzino, mamma mia me diceva:
“Ricordate fijolo, quanno te senti veramente solo
tu prova a recita n’Ave Maria.
L’anima tua da sola spicca er volo
e se solleva, come pe’ maggìa”.

……………………………………………………………….

Ormai so’ vecchio, er tempo m’è volato;
da un pezzo s’è addormita la vecchietta,
ma quer consijo nun l’ho mai scordato.
Come me sento veramente solo
io prego la Madonna Benedetta
e l’anima da sola
pija er volo!

Trilussa “Pensanno a la Madonna” circa 1941

Ci si sente cullati, l’esperienza della prima volta.

santo-rosario-mariano-pompei

Il rosario. La testimonianza di una donna impegnata nel lavoro e in famiglia, docente all’Università Cattolica e nonna. (Lidia)

di Eugenia Scabini
È un tardo pomeriggio d’estate quando l’atmosfera si fa suggestiva. Siamo in agosto, a ridosso della festa dell’Assunzione. Mi sto incamminando verso una piccola chiesa posta sulla collina che accompagna il litorale della nostra Liguria, in una posizione incantevole. Ci siamo dati appuntamento, tra amici di lunga data che abitualmente passano le vacanze in queste zone, per pregare: il Rosario Continua a leggere