L’Eterno benedica il vostro 2017.

“Riblogghiamo” il post odierno dell’amico e fratello Luca Zacchi ricambiando gli auspici di Bene!

A tutti i fratelli, gli amici, i lettori del blog.

L’Eterno benedica il vostro 2017.

L’Eterno benedica ogni vostro passo.

L’Eterno vi guidi sul sentiero antico e sempre nuova dcella fedeltà assoluta alla Sua Parola.

L’Eterno vi riscaldi e vi dia frescura, vi procuri il cibo e vi disseti, secondo la Sua volontà e la Sua infinita misericordia.

Amen.

Io alzo gli occhi ai monti: da dove mi verrà l’aiuto?
Io alzo gli occhi ai monti: da dove mi verrà l’aiuto?

2 Il mio aiuto viene dall’Eterno, che ha fatto i cieli e la terra.

3 Egli non permetterà che il tuo piede vacilli,
colui che ti protegge non sonnecchierà.

4 Ecco, colui che protegge Israele non sonnecchia e non dorme.

5 L’Eterno è colui che ti protegge, l’Eterno è la tua ombra,
egli è alla tua destra.

6 Di giorno il sole non ti colpirà, né la luna di notte.

7 L’Eterno ti custodirà da ogni male; egli custodirà la tua vita.

8 L’Eterno custodirà il tuo uscire e il tuo entrare, ora e sempre.

(Salmo 121)

Ora et Labora. Lucazacchi.it

San BenedettoOra et Labora: più che mai il motto che Benedetto da Norcia scelse per i monaci dovrebbe essere il motto non solo di ogni membro della famiglia benedettina, ma, io credo, di ogni uomo o donna che voglia vivere con coerenza e coraggio la propria fede. Ed ancora di ogni uomo ed ogni donna che si riconosca creatura.

Ora, ossia “Prega“, ossia riconosci che tu non puoi essere regola a te stesso, che l’uomo non può essere regola all’uomo, che tutto dipendi dall’Altro da te, che tutto dipendi dal Creatore.

Ora, ossia “Prega“, e considerare questo ti porti a considerare come tu non possa fare a meno dell’altro da te, del tuo prossimo, perchè egli Continua a leggere