Ma cosa c’è da capire?

Riceviamo da Stefano Vanoli e pubblichiamo.

Stasera l’esperto della canzone del Betania’s sta canticchiando una canzone piuttosto allegra, che colpisce i clienti quando sentono “e mi rivesto delle mie parole, e il tuo silenzio quasi mi commuove”; “ehi, esperto, cosa significa “e mi rivesto delle mie parole”?
“Mah, ragazzi.. in effetti l’immagine non m’è chiara… però mi piace. Anzi, “a un passo da te” mi piace tutta: si parla ancora di rapporto di coppia, con Celentano e Mina, e dell’importanza della comunicazione nella coppia”. Parole e silenzio… e cuore; ma il cuore può aiutare a chiarirsi? “il tuo silenzio quasi mi commuove, si, ma perché il cuore è poco intelligente, ne avrei da dire ma non dico niente, sei già a un passo da me”; come dire, sentirsi “già a un passo” aiuta? Continua a leggere

Passano le mode e i tempi

bill_haley_and_his_comets-mambo_rock_s_2Al bar è piuttosto chiaro che l’esperto della canzone del Betania’s a volte pesca dal magico cilindro una canzone che non ti aspetti (e a volte forse non se l’aspetta nemmeno lui…). Tipo stasera: entra canticchiando “passano passano le mode e i tempi, cambiano cambiano canzoni e ritmi, nascono nascono cantanti nuovi, come farò a stare a galla non so”. Sguardi basiti !

“Eh ragazzi, stasera canto una canzone allegra, “torno sui miei passi”, è una canzone di Celentano che va verso i cinquant’anni di età…ma non li dimostra! Sono rimasto fulminato quando l’ho riascoltata dopo anni; prima di tutto l’introduzione che richiama “Mambo Rock”, celebre brano di Bill Haley & his Comets. E poi il coro “passano le mode e i tempi…” finchè Adriano esordisce cantando ponendosi il dubbio “come farò a stare a galla non so”. E da lì parte una canzoncina gradevole e molto orecchiabile, dove Celentano (autori i fidi Beretta, Del Prete e Mariano) narra la prima parte della sua carriera all’insegna del rock and roll ed ora si ritrova a confrontarsi con i cantanti beat (“tutte marionette col cuore di stracci senza amore e pietà”). Continua a leggere

Tutto è perduto? La speranza è ancora possibile? (3)

questovecchiopazzomondoIl percorso si snoda attraverso quattro canzoni:

  1. MINIERA (Luciano Tajoli)        (Bixio – Cherubini)
  2. MANI BUCATE (Sergio Endrigo)        (S. Endrigo)
  3. IL CANTANTE FOLLE (Adriano Celentano) ( Ram- Biri)
  4. QUESTO VECCHIO PAZZO MONDO (Adriano Celentano) (Sloan-Mogol- Beretta- Del Prete)

 

1) tutto è perduto? no (in questo caso) , ma non dipende da me

(di fronte a certi “fatti” – incendio nella miniera- serve necessariamente l’intervento esterno  -“il minatore dal volto bruno”- per risolvere la situazione)

(poi penso anche a fatti accaduti : se anche l’intervento non è andato a buon fine, “tutto è perduto?”)

Continua a leggere

Attraverso me

attraverso_meEd ecco un’altra serata al bar in cui l’esperto della canzone del Betania’s si lancia a cantare una canzone; quando canta Celentano, poi, lo spettacolo è assicurato. Non lo fermi più, e l’esuberanza trasporta i clienti, che non si perdono né una nota, né un commento, e che si uniscono a lui, anche perché sanno che quanto l’esperto canta Celentano non c’è dubbio che sarà una serata che verrà ricordata (ed il barista se ne rallegra). Continua a leggere