Frammenti: don Federico. Omelia lunedì dell’Angelo.

fede speranza caritàContinua la nostra riflessione sul Mistero della Resurrezione col brano del Vangelo di Luca. E’ particolarmente interessante e bello secondo me nella sua parte finale: la reazione degli Apostoli che è fatta di incredulità. E’ un aspetto ripetuto nei Vangeli. Anche se Pietro si reca al Sepolcro e vede tutto quello che hanno visto le donne comunque rimane stupefatto, non riesce a crederlo, rimane incerto in quello che sta accadendo. Anche se vedono gli Apostoli stentano a credere. Anche se ascoltano racconti precisi non riescono a fidarsi. Tratto interessante! Direi che sia stato scritto per metterci di buon umore! Continua a leggere

“Gracias a la vida” il dolore di Violeta e l’inno del Paradiso.

Parra01fIl binomio gioia-dolore è parte integrante della nostra umanità: non può esistere l’una senza l’altro. L’ultima frase di questo articolo mi ha sconvolto.

“Gracias a la Lidia”!

José Tolentino Mendonça

«C’è un verso di Khalil Gibran che spiega come prima il dolore debba scavare lo spazio che la gioia verrà poi a colmare. Unire dolore e gioia, collegare la pazienza al grido, cogliere come siano cucite con lo stesso delicato filo la notte più aspra e la lievità del riso (o viceversa), sono conoscenze che ci fanno accedere alla profondità della vita. Per dirla tutta, la sfida ci viene da ogni lato, anche se celata da una crosta che dobbiamo spezzare. Succede, per esempio, che associamo questa o quell’altra cosa a una visione giubilante, ma anche ingenua, di ciò che è vivere.
Quando però ci arrischiamo a guardarla da vicino, Continua a leggere

15 marzo 2016. Sono stanco Capo.

"Sono stanco, capo. 
Stanco di andare sempre in giro come un passero nella pioggia. 
Stanco di non poter avere mai un amico con me che mi dica dove andiamo, da dove veniamo e perché. 
Sono stanco soprattutto del male che gli uomini fanno a tutti gli altri uomini. 
Stanco di tutto il dolore che io sento, ascolto nel mondo ogni giorno, ce n'è troppo per me. 
E' come avere pezzi di vetro conficcati in testa sempre, continuamente. 
Lo capisci questo?"

John Coffey – Il miglio verde

 

Nunziante, regista di Zalone: “Ho scoperto la fede e la pietà di Dio”.

gennaro-nunziante-e-checco-zalone-657372

Intervista resa inaspettatamente col “cuore in mano” da un uomo di successo. Eppure spudoratamente umile e vero. Da conoscere:

«L’ultimo film di Checco Zalone merita un incasso di oltre 63 milioni di euro? No, onestamente non lo merita, non è un capolavoro però è una commedia divertente, originale, sa pungere i vizi tipicamente italiani. Bello anche il messaggio di “Quo Vado?”, certamente controcorrente: ci lamentiamo spesso, e giustamente, del malcostume italiano ma meglio questo che Continua a leggere

Il nome di Dio è Misericordia. Testimonianza.

papa-Francesco-libro-2016_o_su_horizontal_fixed

Una preziosa segnalazione di don Fabio.

Tv2000 il 12 gennaio ha trasmesso la presentazione del libro di Papa Francesco “Il nome di Dio è Misericordia. Una conversazione con Andrea Tornielli”. Il libro è stato presentato dal Segretario di Stato cardinale Pietro Parolin e da Roberto Benigni . La presentazione è stata moderata da padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede. Poi la testimonianza  di Zhang Agostino Jianqing, il quale ha detto”La Misericordia di Dio mi ha cambiato la mia vita“. Da vedere!