Irlanda, il feto ha molti diritti. Non solo alla vita.

immagine: strategiedellamente.it
immagine: strategiedellamente.it

Amici!

Leggendo l’articolo seguente non ho creduto ai miei occhi!… In quale lontana galassia staziona l’Irlanda?!

E apprendere che il Giudice dell’Alta Corte irlandese si chiami “Justice” mi ha in qualche modo riconciliato con la cosiddetta Giustizia Umana… Speranza nell'”Avvenire“!

SILVIA GUZZETTI

Un bambino non nato può contare su diritti che non sono soltanto quello alla vita e che vanno presi seriamente dallo Stato. Lo ha stabilito un giudice dell’Alta Corte irlandese, Mr. Justice Richard Humphreys, durante una vicenda giudiziaria che ha coinvolto un cittadino nigeriano che rischiava di essere deportato.

Poiché l’uomo era il padre di un bambino che doveva ancora nascere, concepito con la sua partner irlandese, il giudice ha deciso di fermare la deportazione. La sentenza ha fissato, in questo modo, il diritto del futuro bambino non soltanto a venire al mondo ma anche a poter contare sul suo papà. Continua a leggere

Ma i poveri non capiscono.

carestia somalia 2011E’ tornata a trovarci la nostra Lidia. La sua sensibilità coglie ancora un “pezzo” particolare per la prospettiva originale con cui viene osservata l’attualità.

“Di fronte alla perdita del senso del mistero umano che sta distruggendo l’Occidente i cristiani del Niger con il loro stupore richiamano ai valori dimenticati”.

UNIONI OMOSESSUALI: PENSIERI SPARSI DA SUD

di Mauro Armanino
Da qualche tempo, provo a pensare sui matrimoni tra persone dello stesso sesso e su unioni diverse da quelle matrimoniali. Premesse. Ma da chi vengono queste ‘nuove’ proposte di ‘unioni’ tra persone dello stesso sesso? Benestanti, Continua a leggere

NOI CI ALZEREMO IN PIEDI

Giovanni PaoloCi alzeremo in piedi ogni volta che la vita umana sarà minacciata.

Ci alzeremo in piedi ogni volta che la sacralità della vita verrà attaccata prima della nascita.

Ci alzeremo in piedi e proclameremo che nessuno ha l’autorità di distruggere la vita non nata.

Ci alzeremo in piedi quando un bambino verrà visto come un peso o solo come un mezzo per soddisfare un’emozione. Continua a leggere