Omelia della Festa del Cristo Re.

(Photo credit should read ANTHONY WALLACE/AFP/Getty Images)

“Tra i primi Autori del Betania’s con le sue Omelie”. Lo scrivevamo solo ieri riferendoci a don Fabio Verga. Che oggi torna a condividere con gli amici del Bar la predica per la solennità del Cristo Re. Grazie! E confidiamo rimarrà…

I segni indelebili di uno sconfinamento.

Due Uomini incompatibili. Due poteri opposti. Due regalità diversamente orientate.

Pilato. Il potere politico. L’eleganza dei vestiti. L’oro sulla testa.
Una regalità ricca e sfarzosa.
Ma soprattutto la paura di perdere il prestigio e venire rinnegato dal suo popolo …

Gesù. Un potere senza apparenze.
Un uomo denudato degli abiti e della dignità.
E una condanna a morte già sentenziata; un uomo interiormente libero.

Perché?

La risposta è lì, Continua a leggere

Parola di don Fabio Verga.

Don Fabio Verga è quello a destra! 🙂

Betania’s auguri!

Ne ho vissuto con partecipazione la nascita e sono contento che l’esperienza continui… un “luogo” di amicizia, di incontro, di condivisione e confronto… una porta aperta sul mondo… uno sguardo sulla realtà… una Parola che apre al dialogo…
Grazie e avanti così!

Don Fabio

Ci ha scritto il nostro don Fabio Verga.

Ha davvero propiziato e incoraggiato la nascita del Betania’s, diffondendolo poi in diverse forme presso la Comunità di Regina Pacis di Saronno. Come dimenticare la versione stampata “Take away” e le numerose “Officine” realizzate con la Sua appassionata disponibilità?  E’ uno tra i primi Autori con le sue Omelie.

Grazie a Te padre Verga per lo spontaneo incoraggiamento, e buon cammino a Te!

Omelia della VI Domenica di Avvento: Divina Maternità di Maria

Divina_MaternitàL’attesa ha dentro un respiro profondo: il respiro della Madre Vergine del silenzio.

In questa domenica ogni nostro desiderio diventa più grande dentro alla contemplazione del grembo santo di Maria: il tempo è breve e lo sguardo è ormai prossimo alla mangiatoia.

Il Signore è vicino!
Ecco, arriva il tuo salvatore;
ecco, egli ha con sé il premio
e la sua ricompensa lo precede. Continua a leggere

Omelia della Seconda Domenica d’Avvento: un grido nel deserto!

605a5b56c8e1f29c51548653d6f1dfc8_LArriva il Battista. Un passo deciso.

Lo sguardo di un uomo “vissuto”.

Vestito di peli di cammello

una cintura di pelle attorno fianchi,

mangiava cavallette e miele selvatico.

Arriva un grido che attraversa il deserto della Giudea.

Un grido che risuona dentro al cuore raffreddato dell’uomo. Continua a leggere

Omelia della Prima Domenica d’Avvento

pastore-con-lanterna-fontaniniAvvento. Il tempo dell’attesa. E il tempo di tante attese.

Magari silenziose e quasi invisibili ma abitate da un desiderio profondo.

Attendere. Un verbo complicato ai nostri giorni.

Un verbo scomodo. Incompatibile con la nostra realtà.

Oggi l’uomo vive una frenesia che toglie il senso e il gusto dell’attesa.

La pazienza del pastore non trova più la disponibilità e la sobrietà dei nostri cuori.

La velocità della metropoli pone limiti inarrestabili alla libertà dell’attesa e di tante attese. Continua a leggere