L’abbraccio della Misericordia.

Jack Vettriano
Jack Vettriano

Anche il post che segue è una perla, scelta dallo Scrigno della Memoria della nostra Antonietta Porro e già pubblicata sul Bollettino della Parrocchia di san Giulio in Barlassina.

ANTONIETTA PORRO

Le piogge battenti delle scorse settimane hanno fatto riaffiorare alla mia memoria un episodio della mia infanzia, che ebbe per cornice un cielo altrettanto plumbeo e un diluvio altrettanto copioso.
Ero – mi si dice – una bambina tranquilla, ma quando ne combinavo qualcuna lo facevo in grande stile. Avrò avuto più o meno cinque anni quando, una mattina, la mamma mi chiese di stare buona in casa per dieci minuti, perché lei sarebbe uscita per una breve e urgente commissione in un negozio vicino a casa e, poiché pioveva a dirotto, avrebbe preferito che io non uscissi con lei (c’erano, allora, molte meno paure, e forse molte meno insidie, di quelle che oggi ci tormentano, e si poteva sempre contare sullo sguardo vigile di qualche vicino di casa). Naturalmente acconsentii; ma due minuti dopo Continua a leggere