Inni e canti…

Stasera l’esperto della canzone del Betania’s al bar ha aperto il libro dei ricordi: è il weekend in cui, nel suo paesello natio, si festeggia il Santo Patrono, San Materno; così parla del coro in cui ha cantato per anni, e della processione con la banda e il baldacchino, portato più volte.
E poi spiega che, per ravvivare i ricordi, su youtube ha cercato qualche canto che risuonava in quelle occasioni, trovando delle belle esecuzioni, fra cui quelle del coro “Don Natale Bellani” di Bonemerse (CR), e quei canti che un loro cd indica come i canti della tradizione popolare.
E così cerchi, e scorri, finchè, sotto ad un “noi vogliam Dio” trovi dei commenti, li leggi, e poi sotto altri canti ne scopri di simili: su internet qualcuno ha commentato con posizioni (forse un po’ Continua a leggere

Quarant’enni e non sentirli… cresciuti in oratorio.

Questa sera l’esperto della canzone sta conversando : “proprio bella l’iniziativa delle diocesi lombarde “cresciuto in oratorio” (http://cresciutoinoratorio.it ), culminata con il concerto a San Siro di Davide Van De Sfroos e delle band oratoriane scelte.
Ma… volete mettere se, al concerto, come presenza musicale “adulta”, ci fosse stata anche una comparsata dei “Quarant’enni e non sentirli”?
Chi, più di loro, incarna l’esempio di adulti cresciuti in oratorio? Cresciuti, e presenti anche da adulti, e cresciuti come gruppo musicale.
I primi clienti del bar forse ricordano le chiacchierate dopo la prima esibizione al “Rock in Repax”, il Talent show più amato di Saronno” (spettacolo del sabato sera della festa dell’oratorio); era il 2014, e quanto si era parlato di quel “E la vita, la vita”.
Ricordo come nacquero; cresciuti in oratorio Continua a leggere

Ma cosa c’è da capire?

Riceviamo da Stefano Vanoli e pubblichiamo.

Stasera l’esperto della canzone del Betania’s sta canticchiando una canzone piuttosto allegra, che colpisce i clienti quando sentono “e mi rivesto delle mie parole, e il tuo silenzio quasi mi commuove”; “ehi, esperto, cosa significa “e mi rivesto delle mie parole”?
“Mah, ragazzi.. in effetti l’immagine non m’è chiara… però mi piace. Anzi, “a un passo da te” mi piace tutta: si parla ancora di rapporto di coppia, con Celentano e Mina, e dell’importanza della comunicazione nella coppia”. Parole e silenzio… e cuore; ma il cuore può aiutare a chiarirsi? “il tuo silenzio quasi mi commuove, si, ma perché il cuore è poco intelligente, ne avrei da dire ma non dico niente, sei già a un passo da me”; come dire, sentirsi “già a un passo” aiuta? Continua a leggere