Aborto. I dubbi di un medico abortista, la via cristiana per i figli perduti.

maria-e-gesu-bambinoMARINA CORRADI

E’ un ginecologo 62 enne, non obiettore, vice primario in un ospedale del Vicentino. Ha migliaia di aborti alle spalle, nella sua lunga carriera. Ateo, simpatizzante dei Radicali, dice di averlo fatto per i diritti delle donne, perché c’era una legge dello Stato, e qualcuno quel lavoro lo doveva fare.

Non parla come un pentito, il medico intervistato ieri dal “Corriere della Sera”. Parla come uno che ha dei dubbi, della sofferenza, perfino della nausea Continua a leggere

Fede è la ricerca del Padre

Vincent Van Gogh
Vincent Van Gogh “Iprimi passi” – 1890, Metropolitan Museum of Art. New York
“Il ruolo della donna poi è fondamentale per permettere all’uomo di essere padre, per dargli o negargli l’accesso al rapporto con il figlio (noi mamme se vogliamo siamo bravissime a sminuire l’uomo, a escluderlo, ad allontanarlo dai figli), e poiché la fede è la ricerca del Padre, è prezioso se noi mamme riusciamo a trasmettere un’idea di paternità come una cosa positiva, non da rifiutare ma da accogliere.  Continua a leggere