Il viaggio ci rende felici, non la destinazione: parola di Socrate, Leopardi e Agostino

nolte

Vorrei proporre la visione di un film di qualche anno fa: La forza del campione, ispirato ad una storia vera, che fa di un tormentato percorso sportivo una metafora della vita.

Non sono in grado di valutare la qualità della spiritualità che ispira eventualmente questo film.
Sono però sicuro che possa far pensare.

Mi piace che Socrate, il protagonista,  sia un artigiano e che sostenga che “Non c’è fine più nobile che servire il prossimo”.

Mi piace che mi insegni che il presente sia la vera ricchezza che possediamo; – “E se fallisco?” -“E’ futuro: buttalo via”. Sì perché “La spazzatura è tutto ciò che ti separa dall’unica cosa che conta: questo momento. Qui. Ora. E perché “Non esistono momenti banali!”  E poi “Trova l’amore in quello che fai”.

Ecco al riguardo un bel commento di Giovanni Fighera, Continua a leggere

Cenerentola, la ragazza salvata dalla cenere

Che cos’è l’uomo? Ce lo spiega Cenerentola:

il blog di Costanza Miriano

60523

di Renato Calvanese

Per capire una fiaba bisogna cancellare la distinzione tra realtà e fantasia. Le fiabe sono troppo vive, e la vita è troppo fantastica perché tale distinzione possa essere valida. La storia di Cenerentola, in uscita in questi giorni nelle sale cinematografiche nella versione girata da Kenneth Branagh, non fa eccezioni: non è infatti solo un racconto destinato a popolare l’immaginazione di un bambino, pieno com’è di colpi di scena, di personaggi curiosi, di animali parlanti, e non è nemmeno l’ennesimo atto della propaganda maschilista che suggerisce alle donne di tutto il mondo che il massimo cui aspirare è incontrare un principe azzurro e sposarlo. Cenerentola è invece la risposta convinta a questa domanda che prima o poi assale la vita di ognuno di noi: che cos’è l’uomo?

C’è qualcuno che se ne curi o è solo polvere che viene dalla polvere?

View original post 1.238 altre parole

Donare conviene

dareUn bicchiere di latte – Si raccoglie quello che si semina.

Un giorno, un ragazzo povero che vendeva merci porta a porta per pagarsi gli studi all’università, si trovò in tasca soltanto una moneta da 10 centesimi,e aveva fame. Decise che avrebbe chiesto qualcosa da mangiare nella casa successiva, ma i suoi nervi lo tradirono quando gli aprì la porta una donna stupenda. Al posto di qualcosa da mangiare chiese un bicchiere d’acqua. Lei pensò che il giovane le sembrava affamato e dunque gli portò un bel bicchiere di latte. Lui lo bevve piano, poi chiese: “Quanto devo?”

Continua a leggere

Se Dio esistesse…

zichici

Notizia di poche settimane fa. Antonino Zichichi: “La scienza non ha mai scoperto niente che sia in contrasto con l’esistenza di Dio. L’ateismo, quindi, non è un atto di rigore logico teorico ma un atto di fede nel nulla.”

E’ così che il fisico più famoso d’Italia risponde a Umberto Veronesi, l’oncologo più famoso d’Italia, che nel suo ultimo libro ha scritto che il cancro è la prova che Dio non esiste. Zichichi invece sostiene che il cancro è questione di cellule mentre l’universo è la prova che Dio c’è.

Nel prossimo cortometraggio lo stesso, identico!, contraddittorio, altri protagonisti. Chi? Ancora don Camillo e Peppone? Continua a leggere

Più grande è la lotta, più è glorioso il trionfo

diamanti

Il gestore del Betania’s va raccontando che è dal carbone, che un cataclisma ha messo sotto pressione per millenni, che si sono formati i diamanti. Secondo me era un po’ alticcio…

In questo altro cortometraggio anche il Signor Mendez sostiene: “Non hai idea della bellezza che può nascere dalle ceneri“. Il Gestore del circo non beve.

Mi sa, pensandoci bene, che nemmeno il gestore del Betania’s sia mai stato brillo.

Qui, attenzione, si parla del Regno di Dio:

Continua a leggere

School of Rock!

School_of_rockFilm del 2003, scritto da Mike White e diretto da Richard Linklater. Attore protagonista: Jack Black. Genere: commedia musicale.  Scritta appositamente su misura da Mike White per l’attore Jack Black.  Per i brani contenuti nella colonna sonora del film si rimanda a Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/School_of_Rock

Una particolarità: I Led Zeppelin non concedono mai, o raramente, i loro brani per i film.Per convincerli Jack Black ha radunato una folla di 1000 fans urlanti davanti al regista al fine di convincerlo  a scrivere una lettera di richiesta indirizzata agli stessi Led Zeppelin implorandoli di poter inserire “immigrant song” nel film. Richiesta accordata! Continua a leggere