Aborto. La Francia imbavaglia le libere voci Web per la vita.

Piero della Francesca "La Madonna del Parto" 1455 - Monterchi
Piero della Francesca “La Madonna del Parto” 1455 – Monterchi

DANIELE ZAPPALA’

Anche al Senato passa il principio legale di censurare la presenza su Internet di chi si batte per aiutare le donne a non abortire.

Il Senato francese ha approvato il principio di punire il fatto di «esercitare pressioni morali e psicologiche con ogni mezzo nei confronti di persone che cercano d’informarsi sull’interruzione volontaria della gravidanza». Questa formulazione molto vaga era stata approvata dalla Commissione Affari sociali del Senato per correggere il precedente testo varato dall’Assemblea Nazionale, molto più focalizzato sui mezzi d’informazione e in particolare sui siti Internet.  (leggi il nostro post sull’argomento)

Adesso, nel quadro di una procedura accelerata voluta dal governo Continua a leggere

Teorema di Patriciello.

falcone-e-anitraRingraziamo i nostri Lucetta e Luca per il pensiero condiviso con gli ultimi commenti su quanto di grave, veramente troppo grave, è accaduto in questi giorni in Francia.

Diamo evidenza a quello che, stralciato dal post precedente, abbiamo chiamato “teorema di Patriciello” (alias finestra di Overton), è il paradigma di ciò che, in nome del… progresso, si verifica in diverse (troppe?) circostanze.

“Ed ecco che ciò che un tempo era vietato, viene democraticamente tollerato. Ciò che è tollerato viene poi legittimato. Infine si impone tanto da diventare un esempio da seguire. Pian piano le parti si invertono: ciò che era vietato diventa un “diritto” da rispettare. E chi contro quel “diritto” esprime il suo dissenso viene prima messo ai margini, poi zittito completamente. Per legge. In un mondo dove ogni minuto si ammalano due giovani di aids, che non riesce a trovare pace, dove ancora tanta gente – vergognosamente – muore di fame, la Francia laica e democratica mette il bavaglio a chi, umanamente, cristianamente tenta di farsi accanto, ascoltare, aiutare, farsi prossimo di una donna alle prese con l’aborto. Sembra incredibile eppure è la realtà.”

fonte: Avvenire 2/12/2016

Aborto. La libertà che non c’è in Francia.

don maurizioIn Francia il nostro Betania’s dovrebbe chiudere…

Padre Maurizio Patriciello

Il rispetto per la democrazia di tanti moderni democratici spaventa. Ci siamo sgolati per ribadire il rispetto per l’altro anche quando la pensava diversamente da noi. Ci abbiamo creduto. Ci crediamo. Forse ci fu un tempo in cui ci credevano anche loro. Ci siamo vantati di essere i paladini della civiltà, anche da esportare altrove.

A volte – è vero – a suon di bombe e di menzogne. Quando la Francia degli Illuministi scoprì la bellezza della legalità, della fraternità, dell’ uguaglianza, non si accorse che quei valori erano già scolpiti nei vangeli da diciassette secoli. Continua a leggere

«Sono Down e non mi fa problema. Perché ci impedite di parlare in tv?»

Sindrome di Down. Pubblicità "Cara futura mamma"
Sindrome di Down. Pubblicità “Cara futura mamma”

Sette persone affette da sindrome di Down hanno difeso ieri davanti al Consiglio di Stato francese la propria libertà di espressione, dopo che il Csa (autorità del settore audiovisivo) l’aveva tolto loro con motivazioni incredibili.

Il 96 per cento dei bambini con trisomia 21 viene abortito prima della nascita.

LEONE GROTTI

CARA FUTURA MAMMA. Tutto è cominciato nel 2014, quando diverse associazioni, tra le quali la Fondazione Jerome Lejeune, hanno realizzato e diffuso in televisione lo spot “Cara futura mamma” (in alto, un fotogramma), per «mostrare che è possibile essere orgogliosi delle persone con trisomia 21 e che queste possono inserirsi nella società e riuscire nella vita malgrado le difficoltà». Una pubblicità bella e positiva. Ma il Csa (Autorità Settore Audiovisivi n.d.B’sB) ha rimproverato le sei emittenti televisive che l’hanno trasmessa perché Continua a leggere

Con le nozze gay i socialisti, in Francia, hanno perso il voto islamico

scivoloElezioni

in Francia (2)

Strade

sdrucciolevoli…

Giuliano Guzzo

musulmani

La sconfitta, ai ballottaggi, del Front National guidato dalle Le Pen ha fatto tirare un forte sospiro di sollievo – non solo in Francia – a molti, forse troppi se si considera quello che risulta in ogni caso

View original post 251 altre parole