Non ha a cuore solo l’immigrazione…

Secondo quanto riporta normalmente la stampa Papa Francesco avrebbe a cuore solo il problema dell’immigrazione.

Pare che, invece, le cose non stiano proprio così. Ha idee chiare, molto chiare, per i cattolici adulti troppo chiare, su famiglie arcobaleno, aborto, gender, eterologa ed eutanasia…

QUI  l’interessante articolo di UCCR del 17 giugno scorso da cui abbiamo ricavato la rassegna.

“Siamo un Popolo e abbiamo un programma”.

La stima tra i cattolici non è un optional.

Osiamo oggi parlare di politica. A dire il vero ci siamo azzardati in argomenti ben più compromettenti, ma il “rischio”, come ci ricorda la nostra Silvia, è una possibilità.
Anzi: lasciamo interloquire due personaggi, in qualche modo, ingombranti. Si tratta di Mario Adinolfi, direttore de La Croce e di Marco Tarquinio per Avvenire“. La fonte è Avvenire del 5 agosto 2017.

Caro direttore,

sono stato amico di Giovanni Bianchi (ex presidente Acli e Ppi scomparso il 24/7 scorso. n.d.B’sB) con cui ho condiviso i pochi anni di vita del Partito popolare italiano dalla rifondazione nel 1993 fino al Consiglio nazionale che ne determinò lo scioglimento dieci anni dopo (e fui l’unico consigliere nazionale Ppi a votare contro la proposta di confluire nella Margherita). Ricordo di Giovanni, insieme, fermezza e candore: due qualità che non sempre marciano insieme in una persona. Per conoscerlo bene andavano letti i suoi libri di poesie, davvero stupefacenti. Colgo l’occasione fornita da Franco Monaco per accennare a qualche considerazione sul futuro dei cattolici in politica, Continua a leggere

Il Dottor Professor Umberto Veronesi.

veronesi-258Clonazione e utero in affitto.

Umberto Veronesi, da un po’ di giorni, conduce una nuova battaglia. Dopo aver sponsorizzato l’eutanasia, l’aborto ecc., ora è la volta dell’ utero in affitto.
L’ex capolista del Pd in Lombardia è un apripista. Pochi conoscevano il nome gender e già lui conduceva la sua battaglia per diffonderlo.
Nel suo La libertà della vita (Raffaello Cortina, 2006), auspicava la riproduzione generalizzata per clonazione e si pronunciava contro la differenza sessuale.
E’ stato un ministro della nostra Repubblica.
Rileggere oggi alcune sue affermazioni rende edotti sul livello cui può condurre l’ideologia.

Che poi i grandi giornali spacciano per “parola di scienziato”. Cattura-768x606

Libertà??

Misericordia di me!…  implorava Dante, deciso a lasciarsi l’Inferno alle spalle…

fonte: Libertà e Persona 3/3/16

Gender: nomadi privi di meta e a corto di identità

drawing-gender-lines-detail-G-Gawne-Kelnar1Ricevo da Gemma e volentieri pubblico uno stralcio della prolusione del cardinal Bagnasco al Consiglio Permanente della CEI.

E il piacere è aumentato dal fatto che queste stesse parole sono state riprese oggi da Giuseppe Cruciani nella trasmissione radiofonica “La zanzara”. Per essere poi liquidate con linguaggio particolarmente colorito che trasmetteva il concetto del “non ho capito nulla di ciò che sostiene Bagnasco”.

Ottimo segno. La verità, al solito, infastidisce non poco. Comodo quindi buttarla sul ridere, sfottere, turarsi occhi e orecchi e urlare la propria incomprensione.

Ma cosa accettiamo per noi? E cosa ingoiano i nostri figli?

“….L’attenzione al mondo della cultura e della scuola – compresa la formazione professionale – è promettente: è in gioco la libertà di educazione dei genitori per i loro figli.

Continua a leggere