Aborto. L’arcivescovo Delpini : «Il dolore negato alle donne», per ideologia

(Fotogramma)

Da Avvenire di ieri. Ancora un vescovo, e che vescovo (“Siamo autorizzati persino a pensare”) che muove guerra al Pensiero Unico. Deo gratias!

Chi abortisce, chi non riesce a diventare madre. Il presule alla clinica Mangiagalli di Milano dà voce ai «lamenti proibiti», quelli censurati dal pensiero unico e dal «politicamente corretto»

I lamenti ingiustificabili e quelli che trovano la loro ragione nel cuore ferito dal dolore; i lamenti che sono dappertutto in città e quelli che sono proibiti perché bisogna uniformarsi al pensiero dominante e all’ideologia. Proibiti, insomma, dal politicamente corretto.

A dirlo, con parole che lasciano il segno, è l’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, che, come tradizione, giovedì ha presieduto la celebrazione eucaristica per il Natale e ha ricordato la solennità dei Santi Innocenti Martiri del 28 dicembre presso la chiesa della Clinica “Luigi Mangiagalli” all’interno della Fondazione Ca’ Granda Ospedale Maggiore di cui ha visitato alcuni reparti, anche di patologie pediatriche.

E, forse, non è un caso che proprio nella struttura dove nasce un bambino ogni ora e commentando il Vangelo che racconta la strage degli innocenti, abbia dato voce ai lamenti «proibiti», siano quelli delle donne che vorrebbero essere madri e non riescono, sia di coloro che decidono, con l’interruzione volontaria della gravidanza, di non Continua a leggere

Il Dottor Professor Umberto Veronesi.

veronesi-258Clonazione e utero in affitto.

Umberto Veronesi, da un po’ di giorni, conduce una nuova battaglia. Dopo aver sponsorizzato l’eutanasia, l’aborto ecc., ora è la volta dell’ utero in affitto.
L’ex capolista del Pd in Lombardia è un apripista. Pochi conoscevano il nome gender e già lui conduceva la sua battaglia per diffonderlo.
Nel suo La libertà della vita (Raffaello Cortina, 2006), auspicava la riproduzione generalizzata per clonazione e si pronunciava contro la differenza sessuale.
E’ stato un ministro della nostra Repubblica.
Rileggere oggi alcune sue affermazioni rende edotti sul livello cui può condurre l’ideologia.

Che poi i grandi giornali spacciano per “parola di scienziato”. Cattura-768x606

Libertà??

Misericordia di me!…  implorava Dante, deciso a lasciarsi l’Inferno alle spalle…

fonte: Libertà e Persona 3/3/16

Il Partito dei mughetti, il Partito delle stelle alpine.

Mi scuso in anticipo per questo pensiero libero, scombinato, ozioso. Praticamente un pensierino, di elementare memoria anni Sessanta…

Alla Scuola materna che hanno frequentato i miei figli, tra le altre, esistono ancora la classe dei mughetti e  quella delle stelle alpine. Anche i Partiti politici cambiano in continuazione abiti e “costumi”. E mi sembrano sempre più simili all’Asilo Mariuccia. Nel senso ironico del termine, intendo .

elezioni

L’ideologia, l’ideologia

malgrado tutto credo ancora che ci sia

è la passione, l’ossessione

della tua diversità

che al momento dove è andata non si sa.

…è il continuare ad affermare

un pensiero e il suo perché

con la scusa di un contrasto che non c’è

se c’è chissà dov’è, se c’è chissà dov’è.

da Destra-Sinistra (Gaber-Luporini)

Diceva Longanesi che lui non si appoggiava troppo ai princìpi, che dopo un po’ si piegano… ma questo, forse, è un altro discorso.