Si chiama selezione della specie.

Nasce una bimba Down, condannato il ginecologo.

La Cassazione: non ha messo i genitori in condizione di decidere gli esami.

lossy-page1-220px-Jérôme_Lejeune.TIFNon so come commentare in altro modo il fatto accaduto a Mantova se non invocando lo sguardo affettuoso e la preghiera preziosissima del Servo di Dio Jérôme Lejeune il genetista, pediatra e attivista francese che scoprì la causa della sindrome di Down, e che definì l’aborto di un bambino Down “selezione della specie”. 

E che sostenne e incoraggiò: “Voi che siete a favore della famiglia sarete presi in giro, si dirà che siete fuori moda, si dirà che impedite il progresso scientifico, si dirà che cercate di mettere il bavaglio alla scienza attraverso una morale superata. Ebbene, vorrei dire proprio a voi di non aver paura: voi trasmettete le parole della vita”.  Ecco la storia: Continua a leggere

21 marzo: giornata mondiale per la sindrome di Down

“Voi che siete a favore della famiglia sarete presi in giro, si dirà che siete fuori moda, si dirà che impedite il progresso scientifico, e contro di voi sarà innalzato lo stendardo della tirannia sperimentale, si dirà che cercate di mettere il bavaglio alla scienza attraverso una morale superata. Ebbene, vorrei dire proprio a voi di non aver paura: voi trasmettete le parole della vita”.lossy-page1-220px-Jérôme_Lejeune.TIF

Sono parole di Jérôme Lejeune. Gli studi che permisero al famoso scienziato di scoprire la terza copia del cromosoma 21, causa della sindrome di Down, non gli valsero il Premio Nobel per la Medicina.

Non importa. Nel 2007 è iniziato il processo per la causa di beatificazione e sarà santo.