Atterraggio

L'odio

 

Questa è la storia di un uomo che cade da un palazzo di 50 piani. Mano a mano che, cadendo,  passa da un piano all’altro. il tizio per farsi coraggio si ripete: “Fino a qui tutto bene. Fino a qui tutto bene. Fino a qui tutto bene.”

Il problema non è la caduta ma l’atterraggio.

(Narratore nella scena iniziale del film “L’Odio”, di Kassovitz)

 

Dove ci porterà “la crisi”?

Rivedo, come sovrapposto, il film “Il ragazzo con la bicicletta” dei  fratelli Dardenne. La scena finale vede Ciryl Continua a leggere