Anche a Hollywood si può essere contro l’aborto. L’esempio di 10 star

Una casa sulla roccia

Anche a Hollywood si può essere contro l'aborto. L'esempio di 10 star che non hanno paura del mondo

diProjeções de Fé

Non è facile essere pro-vita a Hollywood, dove l’ambiente è esplicitamente liberale e politically correct. Nonostante questo, certe celebrità non si lasciano intimidire e prendono pubblicamente posizione contro l’aborto. Eccone alcune:

Jack Nicholson

Quando era una ballerina di un bar appena 17enne, June, madre di Jack Nicholson, è rimasta incinta. Pur ricevendo le pressioni dei colleghi ad abortire, ha preferito dare alla luce il bambino che in seguito avrebbe vinto tre premi Oscar.

June ha lasciato il bambino con i suoi genitori, e lui è cresciuto pensando di essere figlio dei suoi nonni e che la madre biologica fosse sua sorella. È stato solo da adulto, dopo la morte di June, che Nicholson ha scoperto la propria storia.

View original post 1.195 altre parole

Settimana di “Passione”.

La vergogna di Pietro.
La vergogna di Pietro.

Ricordo che dopo aver vissuto la proiezione di questo capolavoro, all’uscita dalla sala, ho trascinato a casa e sopportato per ore, forse per giorni, un maiuscolo senso di vergogna, mai provato prima.
La stessa vergogna imbarazzata scolpita sul viso di Pietro, a rinnegamento compiuto, intercettata e smascherata dallo sguardo ineffabile del Cristo.
Ecco il film completo offerto dal sito Gloria.tv:

La Passione di Cristo di Mel Gibson