Oggi mi devo fermare a casa tua.

Ecco il nuovo contributo della nostra Antonietta Porro. Oggi ci propone questo suo nuovo gioiello, colto dallo “scrigno della memoria”. Ormai è un format, come si direbbe per la tv. E il suo stile, che sovrapponiamo a quello di Marina Corradi, è inconfondibile. I suoi pensieri sono pubblicati in contemporanea sul periodico della Parrocchia di San Giulio in Barlassina.

Francesco verrà da noi, nella nostra Diocesi (di Milano n.d.r.), il prossimo 25 marzo, il giorno dell’Annunciazione. Francesco, Papa Francesco, il dolce Cristo in terra, come Caterina da Siena definì il Papa, per sottolineare la continuità tra lui e Nostro Signore.
Una volta il Papa non si muoveva dal Vaticano, ed erano i fedeli ad andarlo a trovare, almeno quelli che avevano l’opportunità di farlo. Ricordo che i miei genitori scelsero di fare il viaggio di nozze a Roma, e poi per una vita raccontarono di quella udienza in piazza S. Pietro, quando il Santo Padre si fece loro più vicino Continua a leggere