Banda di pazzi

“… è stata una bellissima serata.

Se qualcuno ci avesse visti ci avrebbe preso per una banda di pazzi.

Gente che si mette a cantare, a condividere preghiere, a parlare di martirio…

Eppure ieri si respirava la libertà e la familiarità che solo lo Spirito sa dare.

Grazie per questo viaggio.”

 

E’ uno  dei commenti espressi dopo il ritrovo del gruppo d’ascolto dello scorso venerdì.

Abbiamo “masticato”, anche per questo incontro non esiste termine più opportuno, il Vangelo di Marco pubblicato di seguito:

5097585-due-pesci-e-cinque-pani-con-lume-di-candela-ed-un-vaso-antico-vinoSeconda moltiplicazione dei pani

In quei giorni, essendoci di nuovo molta folla che non aveva da mangiare, chiamò a sé i discepoli e disse loro: «Sento compassione di questa folla, perché gia da tre giorni mi stanno dietro e non hanno da mangiare. Se li rimando digiuni alle proprie case, verranno meno per via; e alcuni di loro vengono di lontano». Gli risposero i discepoli: «E come si potrebbe sfamarli di pane qui, in un deserto?». E domandò loro: «Quanti pani avete?». Gli dissero: «Sette». Gesù ordinò alla folla di sedersi per terra. Presi allora quei sette pani, rese grazie, li spezzò e li diede ai discepoli perché li distribuissero; ed essi li distribuirono alla folla. Avevano anche pochi pesciolini; dopo aver pronunziata la benedizione su di essi, disse di distribuire anche quelli. Così essi mangiarono e si saziarono; e portarono via sette sporte di pezzi avanzati.Erano circa quattromila. E li congedò. 10 Salì poi sulla barca con i suoi discepoli e andò dalle parti di Dalmanùta.
Continua a leggere