Da quanto non mi confesso?

Post-it: gli effetti del peccato.

Il peccato ha effetti sulla nostra vita che possono essere facili da ignorare… a meno che non ti svegli una mattina con decine di post-it attaccati sul corpo e gli occhi di tutti sono puntati su di te.
Simpatico video per riflettere sull’importanza di distaccarsi dal peccato, convertendoci e abbracciando il perdono di Dio.

Guardalo cliccando QUI.

Annunci

Perdono e Confessione

Rembrandt: "il ritorno del figliol prodigo", 1668 - Museo dell'Ermitage S. Pietroburgo
Rembrandt: “il ritorno del figliol prodigo”, 1668 – Museo dell’Ermitage S. Pietroburgo

Riceviamo dal nostro Giordano. Sembra un contributo interessante sia per l’Officina di cui abbiamo accennato il 19 scorso, e di cui stiamo dando conto, che per il prossimo Gruppo d’ascolto: il tema del perdono. Un “manifesto” di promozione, anche laica, della Riconciliazione.

PAURA DI GUARDARSI DENTRO

di Roberto I. Zanini

Il rancore e il sentimento di vendetta? «Sono come bulldozer. Distruggono la nostra vita emozionale, creano il deserto». Il perdono? «Trascende la categoria di giustizia e assume una valenza terapeutica anche per il perdonato. È così che si riesce a cambiare il mondo». E la Confessione «aiuta a trovare la strada» della verità, in una società in cui ognuno «troppo facilmente perdona se stesso per dare la colpa agli altri». Eugenio Borgna è uno dei più conosciuti psichiatri italiani. È primario emerito di psichiatria dell’Ospedale maggiore di Novara ed è autore di numerosi saggi, l’ultimo dei quali, edito da Einaudi, si intitola Parlarsi. La comunicazione perduta. La sua analisi del doppio tema perdono-confessione lega fortemente la conoscenza della persona all’aiuto che può venire dalla fede.

Ma è facile o difficile perdonare?
«Se si tratta di perdonare mancanze che riteniamo di poco conto giungiamo al perdono senza fatica. Tutto cambia se veniamo o ci sentiamo colpiti su questioni come la dignità, l’orgoglio, la vita stessa o su ciò che intendiamo per libertà personale».

In questi casi come si giunge al perdono?
«Se inserisco le sofferenze acute provocate dalle offese in una visione cristiana della vita, allora il cammino del perdono sarà difficile, ma non impossibile. Se la fede e la speranza ci accompagnano, anche il perdono diventa un dono, il frutto di un sacrificio fatto in una prospettiva che va ben oltre il nostro problema quotidiano». Continua a leggere