La Gratitudine

graziaAlzatevi la mattina e ringraziate la Vita per ciò che avete, e se non avete nulla ringraziate per il fatto di non avere nulla, perché, evidentemente, il motivo per cui non avete nulla è che usereste male le cose, per cui è un bene che non abbiate nulla finché non siete pronti interiormente. La Gratitudine è un pilastro del lavoro su di sè… Oltre alla Gratitudine c’è la Fede, ossia la capacità di sentire che qualunque cosa vi riservi la vita è sempre la cosa migliore per il vostro cammino evolutivo. Questa è Fede e la Fede dà sicurezza… che è un’altra importante emozione superiore. Una persona che prova Gratitudine, ha Fede e sente Sicurezza dentro di sè diventa invulnerabile, inarrestabile, un punto di Luce, un faro per chi la circonda. Abituatevi a provare Gratitudine fino alle lacrime e la vostra vita verrà capovolta nel giro di pochi mesi.

Salvatore Brizzi

proposto da Camilla

Vivere l’ospitalità come assoluto.

 La nostra Lidia ci “passa” ancora un articolo sull’attualità, ancora un “taglio” originale, come piace a Lei. E a noi:

“Per capire il giusto atteggiamento verso il problema migranti partendo dalle nostre radici”.

di Vincenzo Costa

I recenti fatti di Colonia e l’espandersi della minaccia terroristica stanno acuendo il senso di insicurezza in Europa. Naturalmente, delle esigenze di sicurezza sarebbe irresponsabile non tenere conto.

E tuttavia, rispetto ai criteri da adottare si sta creando una Continua a leggere