Schegge: Cura e Testimonianza.

l-uomo-lascera--jpg FEDENessuno può pensare che indebolire la famiglia come società naturale fondata sul matrimonio sia qualcosa che giova alla società. Accade il contrario: pregiudica la maturazione delle persone, la cura dei valori comunitari e lo sviluppo etico delle città e dei villaggi. Non si avverte più con chiarezza che solo l’unione esclusiva e indissolubile tra un uomo e una donna svolge una funzione sociale piena, essendo un impegno stabile e rendendo possibile la fecondità. Dobbiamo riconoscere la grande varietà di situazioni familiari che possono offrire una certa regola di vita, ma le unioni di fatto o tra persone dello stesso sesso, per esempio, non si possono equiparare semplicisticamente al matrimonio. Nessuna unione precaria o chiusa alla trasmissione della vita ci assicura il futuro della società. Ma chi si occupa oggi di sostenere i coniugi, di aiutarli a superare i rischi che li minacciano, di accompagnarli nel loro ruolo educativo, di stimolare la stabilità dell’unione coniugale?

(Francesco, Amoris Laetitia, n.52)

Ma i poveri non capiscono.

carestia somalia 2011E’ tornata a trovarci la nostra Lidia. La sua sensibilità coglie ancora un “pezzo” particolare per la prospettiva originale con cui viene osservata l’attualità.

“Di fronte alla perdita del senso del mistero umano che sta distruggendo l’Occidente i cristiani del Niger con il loro stupore richiamano ai valori dimenticati”.

UNIONI OMOSESSUALI: PENSIERI SPARSI DA SUD

di Mauro Armanino
Da qualche tempo, provo a pensare sui matrimoni tra persone dello stesso sesso e su unioni diverse da quelle matrimoniali. Premesse. Ma da chi vengono queste ‘nuove’ proposte di ‘unioni’ tra persone dello stesso sesso? Benestanti, Continua a leggere