Punti luminosi.

infiito charlie brown“Dichiaro di non saperne assolutamente nulla, ma la vista delle stelle mi fa sempre sognare come pure
mi fanno pensare i puntini neri che rappresentano sulle carte geografiche città e villaggi. Perché, mi
dico, i punti luminosi del firmamento ci dovrebbero essere meno accessibili dei punti neri della carta di Francia?”

da “Lettere a Theo” –  Vincent van Gogh –

In certe cantiche della Divina Commedia la parola “stella” indica come le nostre domande di uomini abbiano un nesso con il Cielo, con l’Infinito. E per questo è normale che, forse consapevoli (come Charlie Brown) o forse no, l’Infinito ci imbarazzi un po’. Ci faccia sentire ancora più piccoli.

"Notte stellata" particolare -1889
“Notte stellata” particolare -1889

“Sento talvolta un bisogno fortissimo di religione, allora esco e dipingo le stelle. Non so perché ma la vista delle stelle mi fa sognare. Penso spesso che la notte sia più viva e immensamente colorata del giorno.”  (Vincent a Theo)