Cinque anni fa la scomparsa di Tonini. «Noi oltre la morte? Sarà bellissimo».

foto Ansa

Ancora MARINA CORRADI, ancora da Avvenire, oggi 28 luglio. In questo estratto, QUI l’articolo completo, ci racconta, e rassicura, della “visione” del Cardinal Ersilio Tonini su ciò che ci attende dopo la morte. Nel quinto anniversario della Morte.

Lucido fino a pochi mesi dalla morte, a chi lo interrogava su come avvertiva l’avvicinarsi di quel giorno rispondeva: «Oltre la morte, sarà bellissimo. Perché vedremo finalmente la nostra storia, tutta intera. Voglio dire: vedremo la storia di ciascuno di noi, dal suo vero principio, dall’istante in cui Dio ci ha concepito nei suoi pensieri. Perché ciascuno è stato pensato, progettato dall’inizio del tempo. È una prospettiva sterminata. È posare gli occhi sull’orizzonte infinito per cui sono stati fatti. Sarà, l’abbraccio di Cristo, una felicità ineguagliabile».

Pensando alla santità come vita eterna. Niente di meno.

fonte: Shutterstock

“Quando mi avvertiranno che alla fine del mondo non manca che un solo anno, non rinuncerò ad amare mia moglie, ad avere con lei un altro bambino, a fare scoprire agli altri miei cinque figli la poesia di Dante…
Perché so che questa vita non serve per avere un futuro ma perché ciascuno abbia la vita eterna”

– Fabrice Hadjadj –
fonte: “L’Osservatore Romano“, 4 marzo 2011