Dio come l’uomo, l’uomo come Dio.

Caravaggio "Vocazione di Matteo" (part. 1599 ca.)
Caravaggio “Vocazione di Matteo” (part.) – 1599 ca. San Luigi dei Francesi. Roma

Una testimonianza ancora. Proviene dalla sensibilità della nostra Antonietta. La “perla” conservata nello scrigno della sua memoria è già stata pubblicata sul periodico parrocchiale della Chiesa di san Giulio in Barlassina.

ANTONIETTA PORRO

Barlassina è un paese di artisti. Basta visitare le nostre chiese, il nostro oratorio, le sedi delle istituzioni più rappresentative del paese per trovare traccia dell’attività creativa di tanti nostri concittadini, che onorano anche in questo modo il nostro paese. Tra le tante espressioni dell’arte tipiche della nostra zona spicca quella degli ‘artisti del legno’, i quali sono spesso capaci di dar voce a questa materia prima, rendendo esplicito ed evidente a tutti ciò che spesso è già scritto nelle forme che la natura vi ha impresso.
In casa mia c’è ancora una statuetta di legno, un volto di Cristo, che ricordo di avere visto Continua a leggere

Casati, cercando in ogni giorno l’incanto del Regno.

prodotti_clip_image037Nell’incanto della vita quotidiana, del mondo degli umili Dio realizza il suo sogno per il mondo. Grazie Lidia! Per questa pagina che trabocca di poesia.

LUCIA CAPUZZI

Max Weber, il padre della sociologia, definiva la modernità come l’epoca del «disincantamento del mondo», in cui la scienza aveva esautorato dalla natura il magico, lo spirituale, il sacro. Eppure, adesso più che mai, l’incanto è indispensabile per «costruire un mondo diverso che deve prima abitare negli occhi».
Perché «se ti incanti davanti a un volto non ti accadrà di sfigurarlo; se ti incanti davanti a un’anima, non ti accadrà di occuparla; se ti incanti davanti a una terra, non ti accadrà di sfruttarla». L’autore di queste parole, Angelo Casati Continua a leggere